Dopo la chiusura della sede storica Metromondo ha una sede legale (ma anche di più)!

Metromondo annuncia ai propri soci e alle proprie amicizie di aver preso in affitto, avendo partecipato ad un bando del Comune, in via Appennini 127-Milano (zona MM/S. Leonardo/Molino Dorino), un piccolo spazio di 130 mq circa, al pian terreno di un caseggiato di proprietà dell’Aler, dove è stata spostata la sede legale del Circolo e sarà possibile svolgere alcune delle attività definite nel progetto culturale, che è stato aggiornato sulla base della discussione tra i soci dello scorso novembre; tra le attività che si svolgeranno in via Appennini: incontri di discussione, studio e riflessione (“parlamondo”), ospitalità ad altre associazioni per propri incontri socio-culturali, corsi (di danza, musica, lingua, fotografia ecc.), lo sportello turismo responsabile, lo sportello legale lavoro e, speriamo, lo sportello migranti.

Così, oltre alle attività culturali e di spettacolo che da ospiti svolgeremo in altri spazi della città, Metromondo svilupperà il proprio progetto anche in una “fissa dimora” che, anche se non corrisponde ai propri desideri, è pur sempre uno spazio che vogliamo valorizzare, in un quartiere popolare davvero povero di spazi socio-culturali aggregativi!
Dopo aver firmato il contratto di affitto, a metà dicembre 2010, oggi stiamo effettuando i lavori di ristrutturazione per renderlo agibile, davvero accogliente, ospitale e funzionale. Sul problema più importante, l’installazione di un impianto di riscaldamento, stiamo vagliando le varie proposte, possibilità ed opportunità, ma pensiamo di risolvere il problema entro l’inizio del prossimo autunno, sia per i problemi legati ai tempi delle pratiche e degli eventuali lavori necessari, sia per i problemi economici che avremmo attualmente nell’affrontare le alte spese di una soluzione seria e duratura. Pensiamo di cominciare ad utilizzare questa sede a partire da marzo 2011, superando così il problema del freddo di questo inverno, poi vedremo. Senza l’impianto di riscaldamento, gli altri lavori (pavimento, porte, opere murarie, sistemazione bagno ecc.) comportano una spesa di almeno 8.000 euro.

Per attrezzare questo nostro spazio, inoltre, abbiamo bisogno di reperire varie “cose”. Facciamo appello, dunque, ai nostri soci, alle persone che ci stimano, ci vogliono bene ed apprezzano il nostro impegno di volontariato; alle altre realtà associative socio-culturali che vogliono e possono, affinché “battano un colpo” per aiutarci a recuperare le seguenti attrezzature: una piccola cucina (4 fornelli), un frigo domestico medio/grande, un lavabo metallico da cucina, uno scaffale/libreria, un citofono, degli specchi grandi per danza, uno stereo per CD, un tavolo da cucina, un computer (non vecchio), un divano, un video proiettore, degli scaffali da muro, dei tavoli leggeri (70x70), cancelleria, un armadietto con serratura, una segreteria telefonica.
Per chi, invece, potesse e volesse aiutarci sottoscrivendo anche una piccola donazione economica -più che mai ben accetta!-, indichiamo l’IBAN del nostro conto corrente bancario per fare un versamento: IT84V0569620600000010223X15 (Banca Popolare di Sondrio), causale “AIUTA METROMONDO!”.

"Con i nostri sinceri, sentiti e preventivi ringraziamenti, invitiamo tutte e tutti a venire a ri-trovarci nelle nostre varie e per adesso “dislocate” attività, nella sede di via Appennini o in Cascina Cuccagna, piuttosto che a UnitreMilano o altri spazi che ci ospiteranno, non solo per ritrovarci e stare insieme, divertendoci e socializzando, in ambiti della città più “responsabili e sostenibili” ma, possibilmente, per partecipare con noi allo sviluppo - nella città che speriamo non venga sempre più distrutta dall’expo 2015 - di “stimoli critici”, finalizzati ad affermare la voglia di una “altra” città ed un “altro” mondo possibili, con solidarietà, giustizia sociale, diritti garantiti, rispetto dell’ambiente e delle persone, senza discriminazioni di razza, sesso e religione. Meglio ancora se qualcuno/a si vuole far avanti per aiutarci in prima persona a gestire la nostra attività: la/lo accoglieremo a braccia aperte!

Infine, facciamo un caloroso appello ai soci, agli amici, alle associazioni, alle realtà socio-culturali che ci stimano e vogliono che Metromondo continui a vivere, anche riprendendo a gestire uno spazio all'altezza delle sue necessità, per aiutarci a trovarne uno al più presto possibile, anche allo scopo di riprendere presto, di nuovo, ad essere quel punto di riferimento "stanziale" che per 14 anni siamo stati in via E. Ponti, in grado di accogliere le migliaia di persone che vorrebbero continuare a trovarci senza doverci cercare in luoghi sparsi ed in occasioni sporadiche, o costretti a muoverci in termini limitatissimi come in Via Appennini.

La nostra speranza è quella di trovare presto una nuova sede, con costi sostenibili, più grande di quella di via Appennini -eventualmente siamo disponibili ad uno scambio-, dove riprendere a svolgere la nostra attività socio/culturale e solidale complessiva, dai corsi alle serate a tema, dai concerti agli spettacoli, dagli incontri di riflessione agli sportelli (di turismo responsabile, lavoro e immigrazione), dall'ospitalità ad altre associazioni che ne hanno bisogno, allo sviluppo del Circolo fotografico, all'attività di giocoleria ecc.

Milano, Maggio 2011